pallet e cuneo medaglia 1

Bando CONAI per l’eco-design degli imballaggi nell’economia circolare. Repulp è tra i vincitori!

Abbiamo partecipato al Bando con i nostri r-cunei porta bobine, presentando il caso di Selene Spa, da sempre attenta ai temi dell’economia circolare, che ringraziamo per la disponibilità e la fiducia nel progetto di sostenibilità di repulp.

Dopo approfonditi studi ingegneristici, nel 2020, repulp ha iniziato la produzione e la messa in commercio dei cunei portabobine in plastica post consumo riciclata al 100%, che possono essere utilizzati più volte su pallet in plastica riciclata di nostra produzione o su pallet in legno EPAL.

Oggi, nel settore industriale della plastica, le bobine vengono trasportate sui pallet Epal, ai quali vengono inchiodati dei morali/ selle in legno per creare una sorta di culla dove, poi, viene adagiato il prodotto da spedire.

Tale procedimento danneggia inesorabilmente la pedana che, di conseguenza, non può essere riutilizzata per scopi diversi dalla spedizione di bobine di uguale misura.

Il nostro r-cuneo portabobine non necessita di chiodi per essere fissato, ma semplicemente va ad incastrarsi nelle fessure tra una traversa e l’altra del pallet. Questo garantisce non solo il riutilizzo del pallet all’interno del circuito EPAL, ma anche del cuneo stesso.

Presentando il caso di Selene spa, che ha iniziato ad acquistare i cunei repulp nel 2020 per la spedizione delle sue bobine alcuni dei suoi clienti, è emerso che:

Nel circuito logistico circolare che si è creato, sia i cunei portabobine che i pallet Epal sono stati riutilizzati più volte da più soggetti per altre spedizioni.

Oggi Selene ha diminuito l’acquisto di chiodi e zeppe per la modifica dei pallet Epal, ma soprattutto sta riutilizzando più volte i cunei che ha acquistato per spedire le sue bobine. Inoltre, i cunei, che hanno un valore a fine vita, essendo riciclabili al 100%, se dovessero rientrare in Selene danneggiati, saranno ritirati da repulp per produrne di nuovi.

A loro volta, i clienti di Selene hanno a disposizione dei pallet Epal non danneggiati da chiodi e zeppe e che quindi possono riutilizzare per le loro spedizioni. Conseguentemente, ne acquistano meno di nuovi, ma soprattutto hanno molti meno pallet danneggiati da smaltire e quindi rifiuti da gestire.

Recommended Posts